To Visit

Dalla Moto Guzzi al sentiero del Viandante per scoprire Mandello

Mandello del Lario e subito l’immagine è quella della Moto Guzzi, che a settembre 2021 taglierà il traguardo dei cento anni di storia. Era il 15 marzo 1921 quando il cavaliere Emanuele Vittorio Parodi, suo figlio Giorgio e l’amico di questi Carlo Guzzi fondarono a Genova la “Società anonima Moto Guzzi”, con sede legale nel capoluogo ligure e sede produttiva a Mandello.

Ma Mandello non è solo moto è molto altro ancora, il lungolago con Riva grande dove le case si specchiano nell’acqua creando giochi di colore, la torre di Maggiana che racconta di Federico Barbarossa, imperatore che secondo un’incisione trovata trascorse qui una notte. “Frideric Imperat German hic tutus quievit Anno 1158” (Federico, imperatore di Germania, qui sicuro riposò Anno 1158). La sua denominazione risale quindi a questo fatto. La torre ospita un museo agricolo ed etnografico, gestito dal Gamag, il gruppo amici di Maggiana.
Olcio con la sua lunga spiaggia racconta di un borgo di pescatori, ma anche di tanti ulivi che crescono rigogliosi.

I giardini di piazza Gera con la spiaggia attorno alla darsena Falck il lido, l’area detta delle quattro ruote, sono i luoghi estivi per eccellenza, mentre il sentiero del Viandante, nel tratto locale tra Abbadia e Lierna non conosce stagione.
www.mandellolario.it
https://prolocolario.it



5 Condivisioni