Life style

La Moto Guzzi compie 100: a Mandello il raduno dal 6 al 12 settembre

E’ in programma dal 6 al 12 settembre il motoraduno Guzzi del centenario, con Mandello che sarà il richiamo naturale ed irresistibile per ogni guzzista che, come un rabdomante alla ricerca dell’acqua, volgerà il manubrio della propria Moto Guzzi di ogni età ed epoca verso quella riva del lago di Como che l’ha vista nascere, e dove si concentreranno i festeggiamenti con un ricco calendario di eventi che avranno inizio il 6 settembre, per poi convogliarsi dal 9 settembre nelle “Gmg 2021” le giornate mondiali Moto Guzzi.
Era il 15 marzo del 1921 quando il cavaliere Emanuele Vittorio Parodi, suo figlio Giorgio e l’amico di quest’ultimo Carlo Guzzi fondarono a Genova la “Società Anonima Moto Guzzi”, con sede legale nel capoluogo ligure e sede produttiva a Tonzanico di Mandello. Per il logo fu scelta l’aquila, simbolo dell’aviazione del Corpo della Regia Marina nella prima guerra mondiale, in onore al comune amico e mancato quarto socio Giovanni Ravelli, pilota motociclistico e aviatore, caduto con il suo aereo durante un volo di collaudo nel 1919.
L’esordio fu con la G.P.500 (sigla di Guzzi Parodi poi abbandonata), costruita con il supporto tecnico dell’officina di Giorgio Ripamonti, dove Carlo Guzzi aveva appreso i primi rudimenti della meccanica, appassionandosi alle due ruote.
La Normale fu invece il primo modello di serie della Moto Guzzi, ed aveva una potenza pari a 8 CV e viaggiava alla ragguardevole velocità per una motocicletta dell’epoca di 80 chilometro all’ora, ed aveva il cavalletto centrale.
Tutti gli aggiornamenti legati agli eventi per il motoraduno del centenario si possono trovare su:
www.motoradunomandello.com
https://www.facebook.com/motoradunomandello
https://www.instagram.com/citta_della_moto_guzzi/


17 Condivisioni