Portare il cane in ufficio aumenta la produttività

Portare il proprio cane sul posto di lavoro migliora la produttività e soprattutto l’umore, lo dice una ricerca americana della Virginia Commonwealth University, dove viene dimostrata la capacità dei cani di abbassare lo stress degli umani.
La ricerca ha analizzato 75 dipendenti di un’azienda che consente di portare il proprio animale domestico al lavoro. Sono stati misurati i livelli di stress degli impiegati. Attraverso i dati raccolti i ricercatori hanno scoperto che chi andava in ufficio accompagnato dal proprio cane subiva meno lo stress, rispetto a chi lo lasciava a casa.
Secondo il professore di management Randolph Barker, promotore di questa ricerca, i cani creano un’atmosfera positiva in ufficio.
Non è una novità il fatto che quando c’è una situazione di serenità il livello delle prestazioni aumenta, ma fino ad oggi non era ancora stato sancito che la pet therapy funziona anche sui lavoratori, e che aiuta a creare un clima di armonia tra colleghi.
In Italia sono ancora poche le aziende che aprono le porte a cani e gatti.
In Purina i dipendenti possono già portare Fido con sé ogni giorno. L’azienda si è fatta promotrice dell’iniziativa Pets@work con l’obiettivo di dare una testimonianza concreta dei vantaggi della presenza dei quattro zampe mentre si lavora.
Fonte www.purina.it
Foto da internet

Condividi questa pagina su Facebook o Google Plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *