Vacanze con Fido: dieci errori da non commettere

Pronti per le vacanze a sei zampe? Purina, ha stilato una lista di consigli utili per viaggiare segnalando gli errori, che se possibile è bene evitare, per far sì che la vacanza sia per tutti tranquilla, rilassante e divertente.
1. Non affrontare lunghe distanze. Il cane in auto potrebbe soffrire: programma soste frequenti e itinerari brevi se possibile, scegliendo di stare in auto nelle ore del giorno meno calde, e areando bene l’abitacolo. Quando ti fermi, non lasciarlo mai in auto da solo.
2. Non dargli un pasto abbondante. Ad ogni pitstop lascialo sgranchirsi le zampe e fallo bere acqua fresca. Meglio non dargli da mangiare prima di partire, ma sfamarlo invece all’arrivo.
3. Non farlo volare se è di salute cagionevole, gravida, oppure un cane molto anziano. Meglio sempre chiedere al veterinario prima di prenotare un volo.
4. Non scordare i suoi documenti. In viaggio è sempre bene avere a portata i certificati di vaccinazioni, e soprattutto ricordarsi di scrivere sulla medaglietta indirizzo e numeri telefonici in caso ci fosse bisogno di mettersi in contatto rapidamente con te.
5. Non scegliere una location a caso. Informati sempre se in hotel, casa vacanza, campeggio, gli animali sono graditi e quali sono i servizi a loro dedicati. Se affitti una casa, chiedi se ci sono altri cani nei dintorni, quali sono gli spazi dedicati ai quattro zampe.
6. Non scordare i suoi oggetti personali. Così come hai preparato la tua valigia, porta gli oggetti a lui più cari, come la sua copertina o lenzuolino e un paio dei suoi giochi preferiti, senza scordare la ciotola per cibo e acqua fresca.
7. Non eliminare le sue passeggiate. Anche se sei in vacanza, la routine del tuo pet non va mai scordata. Dunque cerca di mantenere le sue passeggiate all’aria aperta, le corse e i giochi come avviene tutti i giorni al parco sotto casa.
8. Non sconvolgere i suoi orari. Per il cibo del cane, vale la regola delle passeggiate: meglio mantenere i suoi orari per la pappa e i pisolini.
9. Se vai in spiaggia, scegline una “pet friendly”, se sei in dubbio, chiedi ai gestori dell’hotel o al padrone di casa.
10. Non portarlo in barca, se non è protetto. Ricorda sempre che proprio come bambini e adulti, anche lui va dotato di giubbottino di salvataggio, soprattutto se per lui è la prima traversata.
Fonte www.purina.it
Foto da internet

Condividi questa pagina su Facebook o Google Plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *