Vivere con un cane da piccoli azzera il rischio allergie

Una taskforce di pediatri allergologi ha dimostrato che vivere con un cane prima dei tre mesi di età azzera il rischio di allergie alimentari.
Problema che si stima che possa arrivare ad interessarne fino al 10% dei bambini sotto i tre anni d’età, con un trend in aumento dei ricoveri ospedalieri per anafilassi da cibo.
Sul fronte dei rimedi, da sempre ci si è concentrati sull’evitare l’introduzione nei primi mesi di vita di certi alimenti, quali uova, arachidi e pesce, in modo tale da non avviare una sensibilizzazione da esposizione precoce.
Ora grazie ai risultati dello studio Eat, Enquiring about tolerance, condotto su 1.300 bambini di tre mesi, è stato dimostrato che la convivenza con un cane riduce del 90% il rischio di sviluppare allergia di tipo alimentare. Non solo la protezione “a quattro zampe” risulterebbe in funzione del numero di cani conviventi e degli stili di coabitazione, ovvero più cani in casa meno allergie.
Fonte Innovet Foto Internet

Condividi questa pagina su Facebook o Google Plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *